Perchè l’abito da sposa è bianco. Ecco alcuni cenni storici

aprile 3rd, 20138:57 pm @ Wedding Planner in Sicilia


Ogni donna sogna il giorno fatidico della sua vita, quando lei si scopre di essere una sposa, indossa un vestito bianco e dice “Si” all’uomo che ama.
Nel corso degli anni gli abiti da sposa hanno subito  modifiche. Nel 15 ° secolo, ad esempio, era consuetudine per una donna di sposarsi con il suo vestito preferito, non vi erano  requisiti speciali per l’ abito da sposa. Durante il Rinascimento nuovi accessori sono stati aggiunti agli abiti, come cappelli a forma di cono o piccoli cuscini raffiguranti la gravidanza. Le signore del Rinascimento sisposavano in abiti rossi, ma la chiesa si è affrettata a stroncare sul nascere questa tradizionevietando il colore della passione.

Nel complesso, le donne preferivano abiti colorati, perché il bianco è ancora una scelta non convenzionale. In periodo barocco, l’oro giallo era il colore più popolare simbolo di purezza e castità.
Nei secoli seguenti si usavano i toni del rosa, del blu e del verde, ma il bianco eraconsiderato come oscuro e privo di vigore.
L’abito da sposa bianco guadagna popolarità nel 20 ° secolo. Storici della moda sono del parere che l’ispirazione sia arrivata dalle antiche statue di marmo bianco scoperte in Grecia agli inizi del 1900.  Ciò  ha fatto apprezzare al mondo occidentale il bianco, associandolo con l’arte, la bellezza, la virtù e l’innocenza. I capolavori di antichi scultori ellenici sono il motivo per cui ancora oggi ci si sposa in bianco. Il  giorno in cui la donna è dea, vestita di bianco, riverita e ammirata da tutti.
Nel corso degli anni gli abiti da sposa hanno subito  modifiche. Nel 15 ° secolo, ad esempio, era consuetudine per una donna di sposarsi con il suo vestito preferito, non vi erano  requisiti speciali per l’ abito da sposa.
Durante il Rinascimento nuovi accessori sono stati aggiunti agli abiti, come cappelli a forma di cono o piccoli cuscini raffiguranti la gravidanza. Le signore del Rinascimento sisposavano in abiti rossi, ma la chiesa si è affrettata a stroncare sul nascere questa tradizionevietando il colore della passione.
Nel complesso, le donne preferivano abiti colorati, perché il bianco è ancora una scelta non convenzionale. In periodo barocco, l’oro giallo era il colore più popolare simbolo di purezza e castità. Nei secoli seguenti si usavano i toni del rosa, del blu e del verde, ma il bianco eraconsiderato come oscuro e privo di vigore.
L’abito da sposa bianco guadagna popolarità nel 20 ° secolo. Storici della moda sono del parere che l’ispirazione sia arrivata dalle antiche statue di marmo bianco scoperte in Grecia agli inizi del 1900. Ciò  ha fatto apprezzare al mondo occidentale il bianco, associandolo con l’arte, la bellezza, la virtù e l’innocenza. I capolavori di antichi scultori ellenici sono il motivo per cui ancora oggi ci si sposa in bianco. Il  giorno in cui la donna è dea, vestita di bianco, riverita e ammirata da tutti.

Pin It